Logo del sito web della Scuola Media Aldo Moro di Frosinone
Giovedì 18 Dicembre 2014 09:34
 Le manifestazioni organizzate in questi giorni nei plessi, ma in particolare nella sede di via Mastruccia, in forma congiunta, il più possibile "comprensiva", vanno visti e vissuti come saggi, sia da parte dei piccoli/meno piccoli attori che da parte del pubblico.
 La scelta di svolgere il più possibile all'interno delle nostre scuole, usando gli spazi nei quali si pratica ogni giorno il nostro sforzo educativo e didattico, è dettata dallo scopo di trasmettere una testimonianza il più possibile reale, che si può cogliere anche sbirciando dietro le quinte, di come la scuola funziona, di come si organizza, di come affronta e risolve i suoi problemi.
 Compariranno a breve sul sito e anche sulla stampa locale resoconti di questi saggi, ma i genitori e i familiari che stanno partecipando possono giudicare da sè o, se impossibilitati a essere presenti, possono farsi un'idea partendo dalla soddisfazione e dall'entusiasmo dei loro figli.
  C'è qualche nota di tristezza nei pre-festeggiamenti del Natale nel nostro Comprensivo: l'Orchestra sente la mancanza del violino e della ancora acerba ma già bellissima personalità di Riccardo Palmieri e tutti abbiamo l'animo scosso per la violenza subita in Pakistan dalla Scuola, come luogo eletto per la costruzione di pace e di speranza nel futuro. Queste ombre devono poter accompagnare i saggi dei nostri alunni e delle nostre alunne per trasformarsi alla fine, grazie al loro impegno e alla loro bravura, in un raggio di luce e di augurio per tutti noi e voi.
 
Giovedì 11 Dicembre 2014 10:21
Si è insediato mercoledì 10 dicembre 2014, presso la Sala Consiliare del Comune di Frosinone, il Consiglio Comunale dei ragazzi, di cui avevamo già dato notizia.
 I giovani Consiglieri sono stati accolti dal sindaco Ottaviani e dall'assessore alla pubblica istruzione, prof.ssa Ombretta Ceccarelli, che hanno spiegato ai ragazzi i compiti del Consiglio e le modalità di lavoro.
 20141210_111401
Il momento più emozionante è stato sicuramente quello della proclamazione del sindaco e dei tre assessori. Un'alunna del 2° Istituto Comprensivo, Valeria Chiappini, sarà il sindaco per il primo semestre. Un assessorato importante ed impegnativo per il nostro alunno Giacomo Lemma, quello all'istruzione e cultura.
 Il prossimo appuntamento a gennaio, per l'elezione del Presidente del Consiglio e per la formazione delle Commissioni. Il video.
 
Scritto da antprof    Venerdì 05 Dicembre 2014 00:00

Facciamo un bel salto indietro nel tempo e riproponiamo l'articolo pubblicato in occasione (dall'11 al 17 ottobre) della Settimana Europea del Coding, cioè della Programmazione.

Ora siamo prontissimi per la settimana di "lavoro"; dall'8 al 14 dicembre infatti è la Settimana dedicata all'Insegnamento dell'Informatica. La prof. Casano sarà a disposizione delle classi (segnalatele una specie di "prenotazione") che abbiano bisogno di un supporto durante tutte le sue ore libere (mercoledì e giovedì alla 3 ora; martedì 5 e 6) per dare una mano; per i docenti (di tutti gli ordini, anche infanzia) che vogliano provare, dopo la scadenza della settimana, si potrà concordare un incontro informale pomeridiano; tutte le classi che autonomamente si cimenteranno nelle attività potranno inviare una foto o una sintesi dell'esperienza.

Buon coding a tutti!


perchè dobbiamo imparare a programmare? 
Saper programmare aiuta a capire il nostro mondo ultraconnesso e a comprendere quello che succede dietro o schermo. La programmazione è una competenza informatica di cui i giovani hanno bisogno per diventare cittadini creativi e protagonisti e prepararsi al mondo del lavoro del futuro.
In diversi Paesi la programmazione informatica è già materia scolastica. È obbligatoria in Bulgaria, Cipro, Repubblica ceca, Grecia, Polonia, Portogallo e Regno Unito. Facoltativa in Danimarca, Estonia, Irlanda, Italia e Lituania. 


è difficile imparare il linguaggio di programmazione?
assolutamente no... è un gioco da ragazzi, seguendo i suggerimenti di Andrea Patassini (Università Romatre)


cosa facciamo a scuola?
in attesa di partecipare all'ora del coding progettata dal MIUR per dicembre, cambiamo il banner, studiamo, ci esercitiamo, ci iscriviamo come docenti al progetto, ne parliamo con i nostri ragazzi...

vai al sito Programma il Futuro oppure scarica e gioca con Scratch o ancora cimentati con la creazione di un' APP

 
Mercoledì 26 Novembre 2014 22:39

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo report da una classe dell'Aldo Moro:

 Si è conclusa la VII edizione de Le Giornate della Scienza che, anche quest'anno, ha visto la partecipazione di moltissimi alunni della provincia di Frosinone, tra cui alcuni della scuola secondaria del nostro Istituto.
 Le "Giornate della Scienza" sono un evento che questo anno si è occupato in modo particolare di energia e risparmio energetico.
Schermata_2014-12-01_alle_20.45.37
 All'interno della struttura i visitatori hanno potuto provare macchinari e  partecipare ad esperimenti aventi per tema l' effetto serra e combustibili fossili, le  energie rinnovabili, il moto, i diversi tipi di motore.
 Di particolare interesse è stata la possibilità di poter osservare, attraverso un telescopio fornito dall'osservatorio astronomico di Campocatino, il Sole con le sue macchie.
 Molti degli allestimenti, le spiegazioni e l'assistenza alle prove e agli esperimenti, sono stati a cura degli studenti di istituti tecnici e professionali della nostra provincia: un'esperienza davvero interessante quella di avere alunni che spiegavano ad altri alunni!
 

 Giovedì 27 novembre, dalle ore 15,00, i genitori degli alunni delle classi terze dell'A. Moro incontreranno - presso la biblioteca della sede - gli orientatori del progetto Filos (v. anche i materiali allegati alla comunicazione del 13 u.s.), che li informeranno sull'uso della piattaforma dedicata e sul questionario attitudinale, dal quale emergerà il profilo dell'alunno/a e, quindi, l'ipotesi di percorso di studio più coerente da affrontare nella Secondaria di II grado o nei Corsi di formazione professionale riconosciuti.

 Considerata la presumibile, larga affluenza di pubblico, la referente interna, prof.ssa Daniela Scaccia, con l'accordo degli orientatori di "Filos", incontrerà i genitori in due turni successivi:
- dalle ore 15,00 alle ore 16,30: classi 3^A, 3^B e 3^C
- dalle ore 16,30 alle ore 18,00: classi 3^D, 3^E e 3^F

 Alunni e alunne verranno poi affiancati a scuola dai nostri Docenti nella prima compilazione del test Magellano Junior, che è lo strumento utilizzato per un approccio qualificato al problema. Seguiranno anche attività più tradizionali, di conoscenza delle Scuole Superiori operanti sul nostro territorio, a completamento del lavoro di "orientamento" compiuto con il progetto Filos.

 
Martedì 25 Novembre 2014 13:01

Ogni anno, il 21 novembre, si celebra la festa degli alberi. 

albero1

Si tratta di una festa antichissima (appunti storia della festa), che risale alla notte dei tempi; in Italia la prima "Festa dell'Albero" ufficiale fu celebrata nel 1898 per iniziativa dello statista Guido Baccelli quando ricopriva la carica di Ministro della Pubblica Istruzione.

Tante sono state le iniziative in programma in tutto il Paese, la giornata ha persino una sua pagina FB: convegni, attività e progetti di educazione ambientale soprattutto in collaborazione con le scuole. Il tema scelto per quest'anno è "L'albero: la sua storia, la nostra storia". La "nostra" storia si materializza attraverso il percorso che nella scuola, a partire da quella dell'infanzia, porta un bambino a diventare grande.

Con questo spirito alunni di tutti i plessi della Scuola Primaria, hanno elaborato e realizzato un progetto in continuità con la Scuola dell’Infanzia “Vittorio Miele” e con quella di "Madonna della Neve". I bambini dei due ordini di scuola hanno vissuto momenti di condivisione con  poesie, coreografie, cartelloni, drammatizzazioni  scambiandosi disegni e oggetti costruiti da loro stessi.

Nel Plesso De Matthaeis i bambini sono stati aiutati da alcuni ragazzi e professori dell'Istituto Agrario di Frosinone nella piantumazione di tre alberelli (ulivo, ciliegio e alloro). Questo appuntamento ha rappresentato solo il primo appuntamento di una serie di attività di un progetto di durata annuale che ha come tematica centrale l'ambiente. 

Eventi allegri e gioiosi, per rivendicare il diritto di tutti a vivere in un mondo migliore. Anche nel giardino di via Mastruccia è stato piantato un albero di ulivo, nella speranza che cresca sano e forte e per non far mai dimenticare che rappresenta la pace.

Le foto delle attività nel plesso Lagomaggiore e Vittorio Miele

Le foto delle attività nel plesso DeMatthaeis 

 
Domenica 23 Novembre 2014 22:38

Il 20 novembre scorso la Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza ha compiuto 25 anni (sembrano davvero pochi e la strada da fare è ancora tanta)

Sono quattro i principi fondamentali della Convenzione:

Non discriminazione (art. 2): i diritti sanciti dalla Convenzione devono essere garantiti a tutti i minori, senza distinzione di razza, sesso, lingua, religione, opinione del bambino/adolescente o dei genitori.

Superiore interesse (art. 3): in ogni legge, provvedimento, iniziativa pubblica o privata e in ogni situazione problematica, l'interesse del bambino/adolescente deve avere la priorità.

Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino (art. 6): gli Stati devono impegnare il massimo delle risorse disponibili per tutelare la vita e il sano sviluppo dei bambini, anche tramite la cooperazione tra Stati.

Ascolto delle opinioni del minore (art. 12): prevede il diritto dei bambini a essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano, e il corrispondente dovere, per gli adulti, di tenerne in adeguata considerazione le opinioni.

L'Italia ha ratificato la Convenzione con Legge n. 176 del 27 maggio 1991 e ha fino ad oggi presentato al Comitato sui Diritti dell'Infanzia quattro Rapporti.

Noi, Scuola, siamo uno strumento a servizio della Convenzione.

diritti


 
Martedì 18 Novembre 2014 07:48

Dopo le elezioni di martedì scorso, ecco la lista dei rappresentanti dei ragazzi dell'"Aldo Moro" al Consiglio Comunale. Con loro i compagni di tutta la scuola potranno lavorare per proporre attività, dare suggerimenti ... perchè sia a scuola che nella città si pensi ai bisogni dei cittadini più giovani.

Giacomo Lemma - classe 2
Leonardo Vinazza - classe 3
Riccardo Plocco - classe 3
Gabriele Quaranta - classe 1
Nicolò Nicoli - classe 3
Stefano Giancarli - classe 3
Flavia Bussiglieri - classe3
 
Giovedì 13 Novembre 2014 21:55

libro-antonio-bruscoli

Antonio Bruscoli, originario di Ferentino è chirurgo da trent’anni, attivo nella cooperazione internazionale da dieci anni, lavora per Emergency.

Kadamou: elegante, esotico, evocativo, fortemente realistico, è il primo romanzo di Antonio Bruscoli e racconta la giornata di un medico di Emergency a Bangui , in Africa, durante un periodo di guerriglia.

Kadamou richiama il suono di un’Africa lontana.

Kadamou evoca il grido di gente oppressa e maltrattata:  è il canto di gioia di una popolazione incatenata.

Il Kadamou è il lungo drappo di stoffa che le popolazioni del deserto usano per acconciare i turbanti, che con alcune morbide volute gira sia intorno alla testa che al collo, lasciando intravedere  solo gli occhi.

Kadamou è un simbolo: quello verde può essere indossato solo dai nobili in una cultura in cui la nobiltà non coincide con la ricchezza materiale, ma con la grandezza d’animo; in questi luoghi lontani da noi, infatti, … nobile non vuol dire ricco. La ricchezza delle famiglie va e viene. A volte navighi nell’oro e dopo anni ti ritrovi a mangiare latte cagliato e datteri rinsecchiti. La nobiltà è una cosa che sta nel tuo animo e la devi coltivare e meritare rispettando i principi della tua discendenza.

Un Kadamou viene offerto da una nobile sherif africana, madre di un bambino soldato ferito che Antonio, protagonista delle intense 24 ore narrate, cerca di salvare. Antonio, chirurgo di professione, si trova da sei mesi in Africa e da uno a Bangui, capitale della Repubblica centrafricana. Qui cerca di essere uno strumento di Dio, salvando vite, le più importanti: quelle dei bambini.

Per amore della sua professione, per la dedizione ad una missione difficile, per l’altruismo che comporta lavorare in terre martoriate dalla guerriglia, avendo come sottofondo il rumore di bombardamenti, Antonio arriva a far parte di quella casta affascinante e rispettata dei nobili d’animo ed è fiero di questo. Antonio, insieme agli altri componenti della sua squadra, ha un solo obiettivo: aiutare coloro a cui è stato negato il diritto per eccellenza, quello di vivere.

bruscoli1    bruscoli3

Kadamou è una storia di dolore e di speranza, di atroci sofferenze e di estrema gioia: di paura e di voglia di vivere, indiscindibilmente legate.

Un libro che racconta i colori e i sapori di un’Africa malata, maltrattata, ma sempre e intensamente meravigliosa e affascinante. I ragazzi delle seconde e terze della Secondaria "Aldo Moro" hanno avuto l'occasione di incontrarlo. 

 
Scritto da Antonietta Casano    Sabato 08 Novembre 2014 00:00

 

Il 9 novembre di 25 anni fa crollò il muro che divideva in due il mondo. Ecco come la Rai ne diede notizia. Molti invece vissero in prima persona quei momenti.

Il memorial a Berlino raccoglie memorie e storie (qui la versione in italiano della presentazione e una "guida" completa e adatta ai giovani).  Oltre le tante testimonianze dirette, molti film hanno avuto il muro come protagonista: qui e qui per saperne di più. 

Molti muri purtroppo esistono ancora, per vederli qui c'è una bella rassegna fotografica, mentre per approfondire si possono leggere i dossier pubblicati da Panorama, Il fatto quotidiano e The Guardian (in lingua inglese).

 

 
Sabato 08 Novembre 2014 09:50
 Abbiamo dato notizia tra le comunicazioni dell'avvenuta elezione dei rappresentanti dei genitori in tutte le sedi e anche di quella degli alunni nei Consigli di classe dell'A.Moro, e i decreti con i nomi dei rappresentanti sono ora pubblicati nella sezione specifica (tra i "servizi").
 La chiusura per l'allerta meteo ci ha impedito di consegnare con il giusto anticipo le convocazioni per tutte le riunioni previste nei prossimi giorni (attenzione in particolare ai Consigli di classe di lunedì 10 novembre), che comunque sono pubblicate da tempo sul sito.
 Nei prossimi giorni procederemo all'elezione dei rappresentanti degli alunni e delle alunne dell'A.Moro al Consiglio comunale dei ragazzi, anch'essa ampiamente pubblicizzata sul sito.
 
Martedì 04 Novembre 2014 15:24

zucca2014 

Halloween è una festa antichissima, (http://www.tuttohalloween.it/festa-di-halloween/) non fa parte della  tradizione italiana (anche in Italia ci sono tradizioni "simili") ma si sta diffondendo rapidamente in Italia grazie anche all' insegnamento della lingua e della cultura inglese già nella scuola dell'infanzia e in quella primaria.

HALLOWEEN2014E' una festa molto divertente, che assomiglia al  Carnevale, anche se prende in considerazione il lato più oscuro, magico e fatato della realtà. La festa è molto amata dai bambini che trasformano in gioco e divertimento le loro paure e superstizioni.

Proprio per questo la Scuola Primaria "O. De Matthaeis" ha voluto trasformare un incontro di continuità con i bambini della Scuola dell'Infanzia "V. Miele", in una grande festa: le classi si sono trasformate in laboratori dove i piccoli di 5 anni hanno potuto sperimentare, aiutati dagli alunni della primaria, alcune attività manuali e non. In un clima magico e fatato hanno svuotato e intagliato zucche, disegnato, cantato, ballato, drammatizzato storie e svolto attività con l'utilizzo della LIM.

Tornando a scuola ognuno di loro ha portato con sè il ricordo di una piacevole mattinata e tanti regalini offerti dai bambini più grandi che, secondo la tradizione della festa, hanno giocato a Trick or Treat.   

disegno2014

qui tutte le foto 

 
Mercoledì 22 Ottobre 2014 14:07
 Qui di seguito potete visionare le istruzioni per consultare il Registro elettronico adottato all' "Aldo Moro", dopo aver ritirato la password a scuola (leggete la comunicazione del Dirigente per l'informazione completa).
 Le risorse tecnologiche della nostra Scuola - incrementate grazie ai numerosi riconoscimenti ottenuti dall'Amministrazione scolastica e da Fondazioni private per i nostri progetti sull'uso didattico delle nuove tecnologie - e le competenze nel frattempo acquisite dagli/dalle Insegnanti ci consentiranno entro quest'anno scolastico di estendere l'uso e la consultazione esterna del Registro anche ai tre plessi di Primaria e, a seguire, alle due scuole dell'Infanzia del Comprensivo

 
 Torniamo sull'argomento, che venne trattato nella nostra home page in occasione del corso tenutosi nel plesso di Osteria de Matthaeis il 21 settembre 2013, perché è in programma un'analoga iniziativa organizzata dal Rotary Club, senza alcun costo per i partecipanti, giovedì 20 novembre, alle ore 16,00, presso l'Auditorium comunale.
 Si tratterà, anche in questo caso, di una lezione sulle manovre di disostruzione pediatrica, che sono, in pratica, le manovre giuste da compiere per salvare un bambino che sta soffocando
 Le corrette manovre di disostruzione, che non sono quelle che istintivamente si è portati a compiere (come mettere le mani in bocca al soggetto da soccorrere), servono, appunto, a liberare la trachea ostruita da un corpo estraneo.
 Prendiamo positivamente atto che si sono iscritte al corso 29 persone del nostro Comprensivo (22 Docenti, 5 genitori e 2 Assistenti amm.ve), che si vanno aggiungere alle numerose Docenti e ai Coll. scolastici che frequentarono la precedente lezione.
 Il 20 novembre verrà rilasciato un attestato di partecipazione, che non ha però il valore di quelli che rilascia la C.R.I. al termine di corsi (link), aperti a tutti, ad un costo comunque modesto.  
 Un primo approccio conoscitivo al problema può partire dal sito (link) dedicato alle corrette manovre di disostruzione dal dottor Squicciarini, massimo esperto italiano sull'argomento.
 
Martedì 21 Ottobre 2014 10:08

 Alla circolare del Dirigente, pubblicata nell'apposito spazio del sito, si aggiunge il modello con ulteriori informazioni qui allegato, che i genitori interessati dovranno compilare e spedire, sempre digitalmente, all'indirizzo apposito: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 
Lunedì 13 Ottobre 2014 15:42

Venerdì prossimo, 17 ottobre 2014 "Radio3 - La Lingua Batte", in collaborazione con il Miur e il sostegno di Accademia della Crusca e Asli (Associazione per la Storia della Lingua Italiana), organizza la seconda Giornata proGrammatica, una maratona tra la radio e le scuole d'Italia per promuovere e valorizzare la lingua in tutti i suoi aspetti. Il tema di quest'anno è la punteggiatura.

programmatica

 

Curiosità e approfondimenti:

 
Lunedì 13 Ottobre 2014 15:11

Pace, scuola e ragazzi vanno d'accordo. 

Malala, protagonista un "vecchio" post è ora la vincitrice del premio Nobel per la pace. Due osservazioni: una giovanissima (la più giovane ad aver ricevuto il premio in ogni categoria, ha 17 anni) ha vinto il Nobel per la pace battendosi per il Diritto all'Istruzione. Insieme a lei è stato premiato l'attivista indiano Kailash Satyarthi, 60 anni, che dagli anni '90 nella lotta contro lo sfruttamento del lavoro minorile, portando avanti la tradizione del Mahatma Gandhi. Una bellissima condivisione, tra due cittadini del mondo oltre le divisioni storiche e gli scontri degli ultimi giorni.

Un articolo ricco di video e informazioni: http://www.corriere.it/esteri/14_ottobre_10/nobel-la-pace-malala-satyarthi-366d4872-505c-11e4-a586-66de2501a091.shtml

Un articolo che fa conoscere bene  Kailash Satyarthihttp://www.repubblica.it/esteri/2014/10/10/news/nobel_per_la_pace_-97768393/

Un articolo che permette di conoscere anche gli ultimi 10 premi Nobel per la pace:  http://www.lastampa.it/2014/10/10/esteri/il-nobel-per-la-pace-a-kailash-satyarthi-e-malala-yousafzay-HYoJiWSK7N7bXH39nLHU6J/pagina.html

 
Scritto da antprof    Domenica 12 Ottobre 2014 11:12

cittascienza

Alla Città della Scienza di Napoli negli  "Smart Education &Technology days, giovedì 9 ottobre, c'eravamo anche noi del Comprensivo 1. Eravamo in ottima compagnia, insieme alla dott.ssa Stefania Farsagli della Fondazione Rosselli che ha invitato e presentato le Scuole vincitrici del Concorso Innovalascuola dello scorso anno, insieme a Fabio Ballor e Cristiana Pivetta.

Un bel modo di rivederci tutti dopo aver collaborato a lungo sulla piattaforma, raccontare la storia delle scuole nell'innovazione e soprattutto prendere accordi per continuare a lavorare insieme. La rete di scuole che è nata sul territorio delle province di Roma Frosinone e Latina infatti continua ad incontrarsi per il Progetto di Formazione Tecnologica dei docenti (Bando MIUR- USR). 

 

 
Mercoledì 08 Ottobre 2014 14:14
 La prossima settimana le Insegnanti di Lingua inglese della Scuola secondaria "Aldo Moro", come concordato nelle riunioni di Dipartimento linguistico, sottoporranno le classi parallele a prove comuni preparate NON dall'Insegnante della classe. Anche la correzione non sarà fatta dall'Insegnante di classe, ma da una delle altre due Docenti di Inglese, con votazione attribuita secondo il QCER (Quadro Comune Europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue)
 La scelta di questa iniziativa sottolinea lo sforzo di dare univocità dell'azione didattico-educativa del team.

scala-livelli

 
Scritto da antprof    Domenica 05 Ottobre 2014 11:30

La Festa di Nonni è stata istituita il 2 ottobre 2005 (prendendo come data simbolica quella religiosa degli Angeli Custodi).

nonni

 

 
Pagina 1 di 8